Messaggi orribili...

Miei adorati, non so come, sono riuscita a trovare una zona wi-fi. Probabilmente è perché qualcuno vuole che io dica le mie notizie al mondo, forse già si sapeva che qualcosa sarebbe capitato.
Sono al mare felice e contenta, ma le cattive notizie non aspettano che tu torni a casa per tenderti un agguato. Con i mezzi del giorno d'oggi puoi anche trovarle la mattina presto appena alzata. Messaggi orrendi, orribili messaggi, non sai se sono veri o falsi, speri con tutto il tuo cuore che siano falsi e aspetti la conferma o la smentita.
Quanto vorrei vivere nei primi del '900! Oh, quanto! Il messaggio diceva esattamente questo:

Mi ha detto la prof di arte che verremo smistati noi :-((


Spero che non sia vero, spero che non sia vero! Ti prego dimmi che non è vero!

Pazzia acuta O_o

Bonjour, ormai la settimana lavorativa è quasi arrivata al culmine. Così scrivo l'ultimo post aspettando l'ora x... le 3 di notte di domani, l'ora in cui, mezza addormentata, dovrò lavarmi, fare colazione, vestirmi e caricare le ultime cose. Già, tutto per un viaggio di 12 ore consecutive in una cavolo di macchina. Ok, sto per spararmi, no, dai, non siamo tragici. Volevo esporre proprio alcuni minuscoli argomenti, ovvero quella marea di cazzate che non servono a niente, ma che ogni persona esistente a questo mondo ama sentire... o almeno spero.
Beh, ho fatto una faccia così: O_o quando ho visto i miei libri di scuola. Se qualcuno andrà in terza liceo scientifico e non ha ancora visto i suoi nuovi libri (sì, Alic, parlo con te) si faccia un trattamento rilassante moooooolto lungo, perché quando io ho visto la cassiera che, tutta contenta, posava sul bancone un mattone dopo l'altro, stavo per morire, la mia bocca da chiusa si è aperta sempre di più e gli occhi mi sono quasi caduti fuori dalle orbite. No, non era un sogno D':
Poi, sono molto contenta che tutti i miei amici mi usino (nel senso buono, perché in fondo a me fa piacere) per conquistare le ragazze che gli piacciono. Iniziando dalla mia amica (che vuole conquistare un ragazzo, non fraintendete) la quale mi fa conoscere un pazzo (non il ragazzo che le piace, un altro) che adesso un po' mi piace anche, ma nemmeno tanto... e finendo da un mio amico che non mi aveva mai mandato un messaggio in vita sua (solo una o due volte... eh eh, sono catastrofica) e proprio ieri mi chiede: vai al lago? Per arrivare (dopo 2 ore circa) a chiedermi, in modo pure indiretto, se conoscevo la ragazza che gli piace, di cui, tra l'altro, non sapeva nemmeno il nome -.-" Alla fine abbiamo (ho) capito chi era e adesso devo aiutarlo. Un vero e proprio genio del male, però, dico, perché non usa le sue abilità malefiche per il ragazzo che MI piace?? Semplice, io devo sempre! cavarmela da me.



Per essere ottimista ieri pomeriggio ho comprato la limetta per unghie meno cara che trovassi e sempre per essere ottimista ieri sera (alle 11) mi sono ripromessa di leggere 100 pagine del secondo libro del ciclo de: "La spada della verità" (un mattone lungo 1026 pagine O_o). Alla fine ce l'ho fatta, ma ho finito alle una meno un quarto per poi svegliarmi stamattina alle sette per farmi la valigia. Quindi la conclusione è: l'ottimismo non fa per me.
Per ultima cosa (e sono sicura che poi me ne verranno in mente altre che non ho detto) v'informo che mi sto drogando di video su You Tube, mi sono vista praticamente tutti i video di Willwoosh, Guglielmo Silla http://www.youtube.com/watch?v=kjJrAzFp42g&feature=autoplay&list=UUaGuBORcUpmUltC1_ZNp-SA&playnext=1(mi sembra) e mi fanno morire dal ridere... perciò fate finta di avere notato che questo post è leggermente umoristico e non ditemi che non sono tagliata per questo genere di cose, altrimenti mi deprimo e mi convinco di essere davvero quella vipera, o meglio ofide (cercatelo sul vocabolario, acculturatevi) che mi aveva definito il ragazzo che mi piace dopo una seria litigata con la sottoscritta.

PS. Mi consigliate gli anime che vi piacciono di più??

Post... Chiacchiere!!! =D

Ragazzuole e ragazzuoli questo sarà un post un po' inutile in cui vi racconto un po' di cavolate xD fa sempre piacere chiacchierare!
Per cominciare dovete sapere che sabato parto per il mare (vado a Reggio Calabria!) Cawabanga!! Tintarella a volontà, negozi di città, libero sfogo alla felicità! Però starò via un mese e non sono sicura che riuscirò a trovare una zona wi-fi D: e inoltre farò anche lì il mio compleanno (16 agosto) e questo non mi piace, ma va beh. Quindi vi mancherò... se se, state già facendo festa... Scrivetemeli gli auguri se volete ^_^ (fatelo o siete morti! Ahaha, scherzo).
Dunque, poi volevo ringraziare le ultime iscritte... per essersi iscritte... e volevo dire a:
Chiara: "Hai un blog? Perché tu hai un link, ma non mi si apre niente"
e poi volevo dire a voi di visitare il blog di Ilaria, perché è splendido sul serio!
Inoltre mi stanno ricrescendo le unghie, quindi via agli smalti colorati della Kiko, che sono la mia passione, ma che non uso durante l'anno perché mi mangio le unghie. E' una storia un po' lunga...

Ancora non l'ho provata, ma è bellissima!!! 

E come finale volevo anche dirvi che ho fatto un ordine da IBS, di tre libri, me ne sono arrivati due e sto aspettando il terzo e vi dico i titoli perché li ho trovati molto interessanti, ma li ho anche trovati per caso... non sono molto conosciuti:

  1. http://www.ibs.it/code/9788884514264/sage-angie/magya-septimus-heap.html
  2. http://www.ibs.it/code/9788862564175/kelly-jacqueline/evoluzione-di-calpurnia.html
  3. http://www.ibs.it/code/9788845118777/brashares-ann/messaggio-per-lettere.html
Ecco qui e ora vi lascio perché c'è la spada della verità in televisione ed io sono tanto sfigata da non uscire ç_ç ma ho la scusante che tutti (proprio TUTTI) i miei amici sono o irreperibili o via, perciò... Aloha!!

FELICITA'!

Lo so che è tardi, che dovrei leggere, stare fuori, guardare un film, ma sono troppo felice e devo condividere questa mia felicità con tutti voi!
Sono qui in camera mia, con i pigiama addosso, la luce del computer, un bloc-notes scritto per metà e la mia faccia struccata illuminata di un sorriso che va da una parte all'altra. Sto mostrando i denti a più non posso, se fossi nell'antichità mi direbbero che una dama non può sorridere in un modo così disinibito, ma sono sola, sola nei miei pensieri, nei miei sogni, nella mia caotica testa, con una risata di gioia tenuta a freno a stento per quelli che qui già dormono. E tutto questo per un gesto semplice semplice, che mi fa stare bene e quasi piango dall'emozione, sono tanto felice che qualcuno tenga a me.
Quel qualcuno lo voglia o no, sta diventando speciale. Mi fa paura, è un rischio. Ma ho imparato a rischiare e voglio continuare!


E' come se la tua città mentale...

Nella vita ci sono tante emozioni nuove da provare, di solito si pensa che l'emozione più bella sia innamorarsi, ma non è così, perché ognuna è diversa. L'amicizia è un'emozione, la rabbia e l'odio altre. Ma ce n'è una in particolare di cui vorrei parlarvi che non è l'innamorarsi, ma la felicità di quando qualcuno ti vuole. Forse questa è un balsamo più potente dell'amore in sé. Quando qualcuno cerca di conquistarti è stupendo, o almeno per me è così.
La fiducia in te accresce e stai lì tranquilla aspettando la prossima mossa di quella persona. Sì, infatti il corteggiamento è un'arte, alcuni ce l'hanno nel sangue e sanno esattamente come muoversi e altri hanno bisogno di un po' di consigli. Muovere il corpo a dovere è un altro tipo di arte.
E la cosa più bella è tornare a casa pensando a tutti quei piccoli gesti che ti hanno fatta sentire desiderata, poi ti struggi pensando: "e se mi stessi sbagliando?", ma no, non ci si può sbagliare, nella maggior parte dei casi quella persona è davvero interessata a te e tu non ti stai facendo le pippe mentali.
Comunque è... come se la tua città mentale si stesse illuminando a festa e i fuochi d'artificio scoppiassero in mille colori. Come se le farfalle volassero con te e tu fossi parte dell'arcobaleno e vedessi il rilucere della pioggia davanti ai tuoi occhi.

 

Quella splendida sensazione che ti dona una persona quando ti fa sentire desiderata. 
Quell'orgoglio... e la consapevolezza di essere voluta. 

E a voi è mai capitato? Voi come vi siete sentiti? Se vi va, raccontate un po' ^_^

Sulla cima del mondo!

Eh eh, followers e non, oggi sono così felice che non riesco a fare a meno di scrivere un post per voi.
Sono sicura che vorreste sapere come mai sono così felice... "No! Non ce ne frega un ***** della tua felicità" (no, no, grazie, molto gentili!). Comunque non potrei dirvelo perché non lo so!
Incredibile, oggi mi sveglio (alle 9:48) e sento il telefono vibrare... guardo chi è, la mia amica. Ancora addormentata rispondo e mi dice che vuole fare un giro con il ragazzo che le piace e un suo amico e che  le servo io perché l'altra le ha dato buca. Ci penso un attimo e poi dico: "ma sì, tanto, magari l'altro è pure carino" (la vostra Anto pensa sempre a possibili vantaggi per sé stessa).
Quindi dieci minuti dopo (o un po' di più, non lo so, ero ancora nel mondo dei sogni) siamo fuori, con quest'afa soffocante. Beh, evito i particolari, alla fine questi qui sono venuti e ci siamo anche divertiti. L'altro ragazzo era carino (eh eh ;D), ma ci provava troppo sfacciatamente, quindi lasciamo perdere, di Don Giovanni non ne voglio più sentire.
E insomma, una mattinata piacevole.
Fin qui tutto a posto, ma... tornata a casa mi sento tutta felice come una Pasqua.
Sorrido come un'ebete senza apparente motivo.
Diagnosticatemi una cura! Ditemi che il mio caso è irreparabilmente irreparabile! Fate qualcosa, ipotizzate delle tesi! Voi che siete psicologi professionisti, fatti e finiti, aiutate questa povera pazzoide che continua a ridere. Mi sa che le rotelle nella mia testa, o sono arrugginite, oppure è venuto l'imbianchino con dei secchi di colori e le ha inondate di blu, verde, viola, rosso, giallo, arancio, azzurro! Fatto sta che mi sento sulla cima del mondo... bah.


Premio Shawqi ^_^

Eccomi tornata per il premio Shawqi, che mi è stato assegnato da Elisa e Cristal98ify che ringrazio un mucchio di volte :D.



Questo premio è stato inventato da Elisa e premia il rispetto dei followers!
Le regole sono:

  • Taggare il blogger che ti ha assegnato il premio (già fatto)
  • Dedicargli un immagine: 
Elisa:


Cristal98ify: 


  • Inserire una o più immagini che ti rispecchiano:

Perché ho riscoperto un'amicizia!


Perché leggo alla follia!


Perché mi sento viva e felice dopo tanto tempo! 
  • Inserire i nomi dei followers fidati a cui dai il premio (non c'è un numero) 
Elisa
Starlight 
Alic!
Sally
Scarlett 
Cristal98ify
Korê 
Simonetta 
Sheryl 
Daffo 
(spero di non averne dimenticata nessuna =D) 






La dolcezza dello scrivere ♥

Vi ho mai parlato della dolcezza dello scrivere?
Scrivere, a quanti risultati può portare scrivere? Ad un milione, ad un miliardo?
So solo che quando scrivo mi sento piena, piena di ogni sentimento conosciuto e sconosciuto sulla faccia della terra, so solo che scrivo ad ogni ora: mattino, pranzo, pomeriggio, sera, notte... Quando le mie mani si muovono fluide sulla tastiera sento che, su ogni tasto, si concentrano: rabbia, malinconia, dolcezza, tenerezza, pazzia, forza, coraggio, felicità, tristezza, amore, odio, tutte insieme e così un testo diventa unico, perché un libro, un saggio è solo un garbuglio di parole, simboli, tutto deve essere composto in sintonia, ma questo mi viene naturale, le parole, i simboli da inserire vengono come niente, senza fatica, mi basta chiudere gli occhi un secondo, assaporare l'aria attorno a me e le dita partono all'attacco velocissime, mentre la vera difficoltà sta nell'emozionare chi legge. Perché per scrivere un buon libro di successo servono pochi ingredienti, ma essenziali.

  1. Talento. 
  2. Tecnica.
  3. Sentimenti. 
Serve il TTS di cui, il primo o ce l'hai o non ce l'hai, il secondo lo possono avere tutti e il terzo, il terzo è il più difficile. Non nasci capace di descrivere i sentimenti, puoi imparare a farlo, come puoi fallire. E' una scala in salita con sotto un burrone nero di pece e infinito.
La dolcezza dello scrivere,il rischio, la paura. Scrivere non è una sola cosa, scrivere è essere. Qui sta il punto, la fatidica domanda: "Essere o apparire" ve la siete posta? Bene, per scrivere devi essere.
Io sono convinta che tutti noi possiamo essere. Io vedo l'essere come scavarsi dentro, logorarsi fino a trovare un pozzo di sentimenti, che è la nostra anima, quello che siamo noi.
E puoi avere amato, ma non conoscerti davvero, perché se sai chi sei superi tutto e la vita diventa una meta da cui non uscirai vivo, ma vincitore sì!
Quando mi preparo per scrivere faccio emergere tutto di me ascoltando ciò che mi circonda: il cinguettio degli uccelli, lo scorrere di una sorgente, la trombetta di una bicicletta, il profumo d'estate, il vento caldo e poi parto e affronto i miei sentimenti ammettendo cosa sono, o almeno spero.
Così ogni volta che finisco qualcosa, so di averci messo le mie emozioni e spero con tutta me stessa di avere anche quel talento che vi farà vedere ciò che provo.


Storiche decisioni u_u

In questi giorni le cose da fare stanno diventando troppe e troppo asfissianti, i battiti del cuore stanno accelerando troppe volte.
Continuano a succedere eventi alla sprovvista e non so più come raccapezzarmi, ho preso delle storiche decisioni e voglio parlarvene in questo mio post. Non so se v'interesseranno, ma a me piace sapere la vita degli altri, non nel senso che sono un'impicciona, ma piuttosto, sapere le passioni, le scelte, le decisioni che una persona prende; perché magari quelle stesse decisioni, a noi, non erano mai passate per la testa e capiamo come il cervello umano può essere complesso. Per uno scrittore, poi, è ancora più importante, perché un essere umano non sarebbe mai capace d'inventarsi un modo di pensare e riflettere completamente diverso dal suo e creare un personaggio, ma, basandosi su persone realmente esistenti, lo spunto può esserci e, inoltre, diciamoci la verità... quale donna o uomo che sia non è mai stato affascinato dalle vite che ruotano intorno a sé?
Bene, tutto è iniziato l'ignara mattina di lunedì, mi sono svegliata presto e sono andata a lavoro con mio padre per leggere un po', la verità è che non ho letto quasi niente pensando e ripensando a ciò che sarebbe accaduto i giorni futuri. E' proprio vero, esistono quei periodi in cui il tempo non passa mai e la nostra esistenza pare monotona, e quei pochi giorni in cui si raggruppano le emozioni più importanti e, anche se sono passati 2 giorni, ci sembra passata un'eternità e ci sentiamo più cresciuti di prima.
Martedì mi sono svegliata presto per pulire la casa aspettando l'arrivo della mia amica (sì, esattamente quella che state pensando ora), alle 2:57 (p.m.) ero ancora lì a pulire e alle 3 era arrivata lei.



Abbiamo parlato tutto il pomeriggio e mi sono sentita come una volta, non era cambiato niente, abbiamo chiacchierato sulle nostre nuove amicizie e sui nuovi "amori". Mi è parso come ritrovare una parte del mio cuore che non voglio più lasciare, sono felice come non mai. E tutto questo perché ho rischiato, ho detto e sono convinta che sia stata un'ottima mossa.
Mercoledì mi sono di nuovo alzata presto (ç_ç) perché doveva arrivare (alle 8:00 -.-") il mio migliore amico e anche con lui siamo rimasti a parlare tantissimo e poi sono successe varie cose, del tipo che, uscendo, abbiamo incontrato il miglior amico di lui, il lui che mi piace. Adesso starete pensando che non è stata una buona idea uscire e che appena lui lo saprà si avvilirà e penserà (come al solito!) che io e il mio migliore amico ci piacciamo, ma tutto è stato compensato dal mio miglior amico, che è entrato nella chat (su FB, social network che detesto con tutta me stessa) e ha scritto a lui un semplice: "ciao" e lui mi ha risposto, io mi sono disconnessa (maledetta me!) e non ho più mandato avanti la conversazione... tutte queste ciance per dirvi cosa?? Beh, quello che ho deciso di fare:


  • Vedrò la mia amica tutta l'estate e insieme conquisteremo questi fatidici ragazzi divertendoci come una volta! 
  • Parlerò su FB a lui, così da instaurare un legame, ho già in mente una scusa. 


Non voglio perdere delle opportunità, sono felice come non mai, e la parte più stramba, è che cose semplici, ma semplici davvero, mi hanno dato la felicità. Io ora mi sento cresciuta. Ho capito che bisogna saper rischiare (non troppo) per ottenere ciò che si vuole. In amicizia è ok, in tutto il resto lo è sempre stato, ora tocca all'amore!!

Fatica, pulizie, amica!! DD:

Fatica fatica, pulizie, arriva la mia amica DD:
Da stamattina presto sto pulendo tutta la casa! Che disordine!! Fatica!!
Ok... sto impazzendo, la mia stanza! Oddio, la mia stanza, che schifo!! Ma guarda un po' come sono ordinata -.-"
Ora sono depressa...
Fatica, pulizie, amica!

Sembro io, ma meno sudata xD

Cinder-cronache lunari...

Ho finito "Cinder-cronache lunari"??? Sul serio??? Sarà passata una settimana o più da quando l'ho iniziato, un libro di 392 pagine!! Mi sono delusa da sola...
Comunque è finito e scatta la pseudo-recensione!

Il titolo: Non è stato cambiato! *-* è stato semplicemente tradotto! Amo la Mondadori! La parte strana, però, è che ti fa venire in mente Cinderella (Cenerentola) e quindi credi che sia una rivisitazione della fiaba, ma, tralasciando alcuni dettagli, non è affatto la storia di Cenerentola...

La trama: Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole.
Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni?
Il destino dei due s'intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta.
Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino ad un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.
Un esordio folgorante in cui la fantascienza incontra la favola dando alla luce un mondo visionario e di affascinante complessità.

Che cover meravigliosa *-*
L'autrice: 
Marissa Meyer nata nel 1984, è da sempre appassionata di fantascienza. Scrive nel suo studio disseminato di oggetti da fiaba vintage (il suo preferito è una biscottiera di Cenerentola degli anni '40), ma quando scrivere assomiglia troppo ad un lavoro serio, rimane a lavorare a letto col suo portatile e una tazza di caffè. Vive a Tacoma, nello Stato di Washington, con suo marito e due gatti. 

Quarta di copertina: 
QUELLI COME TE SANNO 
ALMENO COSA SIA L'AMORE?
PUOI SENTIRE QUALCOSA
O E' SOLO TUTTO.... 
PROGRAMMATO? 

La mia opinione:
Io non sono rimasta completamente soddisfatta da questo libro, mi è piaciuto, ma solo il fatto che l'abbia letto e portato avanti per troppo tempo, costituisce una prova della mia indecisione. Non so per filo e per segno cosa non mi sia piaciuto... forse troppa fantascienza, robot e macchinari che di per sé, non mi hanno mai attratta, forse il fatto che di Cenerentola ci sia ben poco, a parte il nome...
Mah, tre stelle direi ***

Consigliato: a chi piace tanto la fantascienza!